Valle d’Intelvi in bici

Scopri il percorso di OltreLario dedicato ai ciclisti esperti: 24 km di pura avventura!

Partendo da San Fedele si percorrerà un dislivello di 990 m toccando un’altitudine massima di 1600 m sul dislivello del mare!  Vedrete vari paesaggi e cime partendo da Orimento che ci donerà una visuale sulla Valle del Telo e sulla pianura padana.

Visiteremo la celebre scultura dell’architetto Mario Botta: “fiore di pietra” e il monte generoso, la vetta più alta della Valle d’Intelvi, che ci porterà al confine con la Svizzera per godere di un panorama unico nel suo genere dove lo sguardo spazia dagli Appennini alle Alpi permettendo di ammirare dall’alto il Nord Italia. 

Durante l’escursione si avrà anche la fortuna di fare un viaggio indietro nel tempo, dalla preistoria visitando una grotta di un orso, ancestrale caverna scavata dall’acqua, alle fortificazioni della prima guerra mondiale.

Oggi le trincee della Valle offrono un affondo storico e d’architettura tra sentieri e camminamenti. La natura che vi circonderà racconterà del periodo della guerra e dei messaggi dei contrabbandieri, nascosti in due faggi monumentali chiamati il «Foo di Bait» e il «Foo di Parol».

Potrete anche percorrere la ferrovia e cremagliera che sale da oltre 130 anni da capolago, sul Lago di Lugano, alla vetta del Generoso a 1704 metri di quota, percorrendo un tratto di 9 km attraverso un incantevole scenario alpino.  Il percorso partirà da San Fedele d’Intelvi con una salita per raggiungere l’Alpe Grande. Arrivati alla sostra vi sarà la prima tappa per visitare un’antica stalla rurale dove conoscere tradizioni ed entrare in contatto con gli animali.